calciomercato serie a

Serie A, è tempo di calciomercato

Sogno o incubo, campione o bidone, il calciomercato resta il momento in cui tifosi, dirigenti e tutto il mondo del pallone si ferma per tenere d’occhio le ultime notizie.

La stagione della Serie A è appena finita, con il trionfo completo della Juventus, ma come sappiamo bene il mondo del calcio non si ferma mai; quest’anno, a maggior ragione, ci sono anche gli Europei francesi a tenere alto l’interesse degli appassionati in astinenza da manto verde.

Per tutti gli altri, invece, la lunga pausa estiva è il momento ideale per sognare il futuro che verrà, seguendo passo dopo passo le informazioni sui movimenti della propria squadra del cuore in azione tra trattative e compravendite di nuovi potenziali campioni; la Rete offre un supporto ulteriore, con il portale Thebigsoccer.com che si propone come punto di riferimento per restare sempre aggiornati sulle ultime dal calciomercato in Italia e all’estero. Grazie alla redazione del portale, ecco una veloce panoramica riassuntiva sui movimenti delle nostre principali squadre.

Juventus. Come si può migliorare la squadra che ha già dimostrato la propria superiorità nei confini nazionali? Puntellando la rosa con acquisti mirati a ringiovanire l’organico, innanzitutto, e provando ad avvicinare alcuni uomini di esperienza che possano offrire un contributo decisivo per l’assalto europeo. È questa, in sintesi, la chiave del successo della dirigenza bianconera, come dimostrato negli ultimi anni; per la prossima stagione, la Juve ha già concluso alcune operazioni “verdi” come quella con il Genoa per prendere il talentuoso centrocampista Rolando Mandragora, che ben si è comportato in B con il Pescara, oltre al riscatto di Mario Lemina dall’OM, mentre discorsi aperti sono quelli relativi a Caprari (punta del Pescara) e Berardi, uno dei probabili sostituti di Morata. Sull’altro versane, invece, i nomi sul tavolo sono davvero molto “pesanti”: le ultime voci danno per vicino l’accordo con due calciatori del Barcellona, Dani Alves e Mascherano, che offrirebbero ancor più qualità e personalità alla squadra.

Napoli. In casa azzurra il dilemma estivo ruota tutto intorno al destino di Higuain: l’asso argentino è infatti al centro di numerose pseudo-trattative, e non potrebbe essere altrimenti, dopo la sua spettacolare stagione. In attesa dunque di capire se qualche team straniero sborserà i 94 milioni di euro di clausola fissata dal presidente De Laurentiis, per ora le attenzioni della società (e dei tifosi) sono tutte concentrate sugli innesti necessari a lanciare battaglia alla Juve per l’anno prossimo, oltre che non sfigurare in Europa. Il primo acquisto è già ufficiale da tempo, quel Tonelli che ritrova mister Sarri e si propone come alternativa interessante in difesa; da definire invece gli interventi a centrocampo, forse l’area dove il Napoli ha bisogno di maggior qualità: non a caso, si parla di giocatori del calibro di Klaassen, Zielinski e Vecino, ma anche di nuove alternative come Vrsaljko e Lapadula, bomber del Pescara e della Serie B.

Roma. In queste settimane, le notizie sui giallorossi hanno come oggetto più le trattative in uscita che quelle in entrata: stando alle voci, infatti, sono molti i calciatori della Roma su cui hanno messo gli occhi le società europee, e non solo. I pezzi pregiati del centrocampo, Naingollan e Pjanic, sarebbero ad esempio nel mirino di Chelsea e Juventus, mentre Florenzi potrebbe interessare al Barcellona in caso di partenza di Dani Alves; ma anche i difensori Rudiger e Manolas sarebbero tentati dal cambio di casacca. Molto dipenderà anche dall’esito del preliminare di Champions League, che chiarirà lo scenario della società. Per ora, i nomi che circolano sono di “low profile”: Bruno Peres come rinforzo sulla fascia destra, Wijnaldum (dal retrocesso Newcastle) per la trequarti campo, il giovanissimo Zouma in difesa. Ma non bisogna dimenticare gli acquisti già concretizzati di Alisson, portiere del Brasile alle prossima Coppa America Centenario, e di Gerson (giovane centrocampista carioca) né i ritorni dal prestito di Paredes e Politano, che bene hanno fatto nelle loro esperienze a Empoli e Sassuolo.

Start a Conversation

Your email address will not be published. Required fields are marked *